fbpx

Lo Yoga nell’India contemporanea

Titolo originale: YOGA IN CONTEMPORARY INDIA: AN OVERVIEW
Prima pubblicazione: Yoga Life Aug-Sept: 2017
Di Yogacharya Dr. ANANDA BALAYOGI BHAVANANI,
Presidente dell’International Center for Yoga Education and Research (ICYER)
16-A, Mettu St, Chinnamudaliarchavady, Kottakuppam – 605 104. Sito web: www.icyer.com

Dr. Ananda Balayogi Bhavanani

Proponiamo ai lettori di lingua italiana la traduzione (autorizzata dall’Autore, cui va il nostro ringraziamento) di questo interessante lavoro, che offre una visione complessiva della poliedrica galassia dello Yoga contemporaneo.
Per coloro che si avvicinano allo Yoga in occidente è frequente trovarsi disorientati di fronte alla miriade di sigle associate alla parola “Yoga”.
Nell’era della comunicazione multimediale e del mercato globale dove tutto è merce, la proliferazione di organizzazioni che a vario titolo vendono corsi di Yoga e diplomi da insegnante, non è certo di aiuto per i sinceri ricercatori della Via Tradizionale.
Tanto più che quasi nessuna delle organizzazioni operanti rende noto lo scenario nella sua complessità, anzi l’opposto: quasi tutte si propongono come portatrici uniche dello Yoga’, evitando di far presente di essere semplicemente ‘una fra le tante’.
Per questo riteniamo il contributo di Yogacharya Balayogi Bhavanani particolarmente significativo.
Come ha evidenziato lo stesso Autore, il lavoro non ha la pretesa di essere esaustivo, ma resta comunque la descrizione più ampia attualmente disponibile. Poter avere l’accesso ad una panoramica così estesa, rappresenta un’opportunità per acquisire una visione diretta (abbiamo ritento cosa utile corredare il testo con i link alle varie organizzazioni citate) della complessità della ‘galassia Yoga’ nel tempo del Kaliyuga.
Al lettore, specificatamente ai sinceri ricercatori alieni da dogmi, ipocrisia ed ignavia, il compito di leggere, rileggere, meditare…..

Come sempre, rispettosi delle fonti, indichiamo il link al quale è possibile accedere al testo originale in inglese:
academia.edu – YOGA IN CONTEMPORARY INDIA – AN OVERVIEW

La redazione di ‘Lo Yoga della Tradizione’

Premessa

Nel secolo scorso, lo Yoga si è sviluppato in varie direzioni e dimensioni sotto la guida di molti illustri maestri.
Questi maestri che hanno codificato un proprio Bani (stile) di Yoga, sono spesso in contrasto l’uno con l’altro,  ma tutti ancora mantengono il lignaggio tradizionale con Yoga Vidya ovvero la scienza dello Yoga.
Il termine “unità nella diversità” è adatto questi sviluppi: l’emergere di diversi stili o Banis può sembrare persino contraddittorio, ma alla fine conducono tutti allo stesso obiettivo dell’unione spirituale, sebbene all’interno di percorsi diversi.
I principali sviluppi nei tempi recenti sono stati estesi alla ricerca svolta nel campo dello Yoga, ad esempio la trasformazione dello Yoga dall’educazione in accordo al Gurukula [insegnamento diretto da parte del Gurū nella sua residenza[1]] e l’Ashram, all’educazione presso il college e lo Yoga orientato all’università. Questo saggio è un umile tentativo di riassumere i vari sviluppi dell’ultimo secolo con riferimento al contesto geografico indiano.

India Meridionale

La penisola meridionale dell’India è stata la dimora di moltissimi maestri Yoga che hanno fatto di questa regione la loro casa, santificando una  regione già santa.
L’India del sud è sfuggita alle mutilazioni che si sono abbattute sull’India del Nord, essendo maggiormente inaccessibile agli invasori; ne sono testimonianza vivente i molti templi antichi e le meraviglie architettoniche tutt’oggi integre.
Lo si vede anche nella cultura vedica vivente che esiste ancora in India a sud del Vindayas. Yogacharya Śrī Krishnamacharya (1888-1989) è stato un grande maestro di questa scienza che apparteneva a Mysore, nel Karnataka. Śrī Krishnamacharya rintracciò la sua discendenza nel  grande Rishi Natamuni ed è stato introdotto nell’arte e nella scienza dello Yoga dallo Yogi Ram Mohana Brahmachari a Manasarovar, che si trova ai piedi del Monte Kailash.

Era solito, in molte occasioni, dimostrare l’arresto del suo cuore per un tempo superiore a due minuti. Tradizionalista nella sua essenza, sentiva che lo Yoga doveva essere adattato all’individuo. I tre principali discepoli di questo maestro (Śrī Pattabhi Jois, Śrī TKV Desikachar e Padma Vibhushan Śrī BKS Iyengar) hanno interpretato i suoi insegnamenti in modi differenti.
Suo figlio e discepolo Śrī TKV Desikachar ha fondato il Krishnamacharya Yoga Mandiram[2] a Chennai ed ha sviluppato un sistema che adatta lo Yoga all’individuo (il ViniYoga dello Yoga) che è spesso erroneamente indicato nei circoli occidentali come Tradizione ViniYoga.
Una particolarità di questo centro è l’enfasi posta sul canto in sanscrito con lo Yoga, inoltre le lezioni di Yoga sono personalizzate per le esigenze di ciascun individuo.

Śrī Desikachar, negli ultimi tempi, ha avuto un grande seguito e i suoi studenti, guidati da Śrī S Śrīdharan e dal dott. Latha Satish continuano le attività del Mandiram dopo la sua scomparsa nel 2016. Sua moglie Smt Menaka Desikachar e il figlio Dr Kausthub continuano la sua illustre eredità attraverso la  Krishnamacharya Healing and Yoga Foundation[3] situata a Chennai.
Śrī Pattabhi Jois di Mysore un altro dei grandi discepoli di Krishnamacharya ha codificato il sistema di Ashtanga Vinyasa Yoga basato sullo Yoga Korunta. Questo è dichiarato essere un testo antico in cui il sistema è delineato e al quale pochi hanno avuto accesso.
L’Ashtanga Vinyasa Yoga è diventato una mania nell’ovest con il suo approccio basato sullo sforzo fisico estremo, ideale per coloro che vogliono realizzare qualcosa del genere!
Suo nipote continua il suo lavoro nel proporre questo sistema di Hatha Yoga in occidente.

Padma Vibhushan BKS Iyengar si stabilì a Pune e la sua influenza in India occidentale è descritta più avanti. È interessante che questi tre discepoli di uno stesso lignaggio (Krishnamacharya) hanno codificato sistemi abbastanza diversi di Yoga, pur provenendo dallo stesso Gurū Paramparā [la trasmissione diretta da Maestro a Discepolo]. Uno dei Gurū più famosi dei tempi moderni è stato Śrī Satya SaiBaba di Puttaparthi in Andhra Pradesh.
Il suo Prashanthi Nilayam Ashram a Puttaparthi e l’Ashram a Whitfield a Bangalore sono i centri principali , oltre a migliaia di centri in tutto il mondo. Sebbene non sia uno Gurū Yoga nel vero senso, è stato un maestro di Siddhi o poteri psichici.
Un altro recente Mega Gurū, Śrī Ravi Shankara  di Bangalore, discepolo di Maharishi Mahesh Yogi, con i suoi Sudharshan Kriya (una speciale tecnica di respirazione) e la sua ideologia ‘new age’ ha affascinato in larga misura la popolazione dell’India. Il suo stile di vita ha catturato l’immaginazione di molte personalità dell’alta società indiana.

I suoi corsi di “Art of Living” sono gestiti in tutto il paese e nel mondo dai suoi discepoli e sono diventati il mantra per le classi elevate ed i professionisti. Il suo movimento è stato paragonato alla seconda manifestazione della TM [Transcendental Meditation, meditazione trascendentale].Un recente mega Gurū dell’India meridionale, Śrī Jaggi Vasudev di Coimbatore, comunemente noto come Sadhguru, ha fondato la Isha Foundation[4], un’organizzazione no profit  che offre programmi di Yoga in tutto il mondo; ed è anche coinvolto in varie attività sociali e di sviluppo della comunità, che lo hanno portato a ricevere  uno status consultivo speciale presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite.
La fondazione Isha è stata creata nel 1992 ed è basata presso il Centro Isha Yoga vicino Coimbatore, India mentre l’Isha Institute of Inner Sciences è presso McMinnville, Tennessee negli Stati Uniti. Offre programmi di Yoga sotto il nome Isha Yoga.
Il centro ospita il tempio Dhyanalinga Yogic, uno spazio per la meditazione, che non fa riferimento a nessuna fede  o sistema di credenze particolare,  ed è stato consacrato da Sadhguru nel 1999. In Kerala il movimento Bhakti Yoga è fiorito in Anandashram a Kanhangad. Fondata nel 1928 da  (Papa) Ramdas, questo Ashram continua a servire gli aspiranti nel percorso di autorealizzazione. Svāmī  Ramdas e Mother Krishnabhai hanno entrambi raggiunto il Samadhi [illuminazione] attraverso Bhakti  [devozione] per Lord Rama.
Svāmī  Satchidananda,  che è stato un devoto del Ramadas, dal 1947 gestisce questo Ashram. Svāmī  Atmananda (1889-1971) è stato un pioniere nell’introduzione dello Yoga e del Vedanta presso la popolazione del Malayalam.
Ha fondato lo Jñāna Ashram a Śrī Vyāsa Giri ed è stato una grande fonte d’ispirazione per molti cercatori spirituali.

Svāmī  Vishnudevananda, discepolo di  Sivananda di Rishikesh, ha fondato il Sivananda Ashram[5] a Nayar Dam in Kerala; in questo centro continuano a impartire l’insegnamento dello Yoga secondo la Tradizione di Shivananda sia agli indiani che agli occidentali. Pondicherry è stata una città benedetta e la dimora del Sapiente Agasthiya. Śrī Aurobindo Ghose all’inizio del 20° secolo e in seguito il Dr. Svāmī  Gitananda hanno sviluppato una “Città dello Yoga“.
Śrī Aurobindo[6] si stabilì a Pondicherry per fuggire dagli inglesi durante la lotta per la libertà e insieme alla ‘Madre’ (Mira Alfassa) ha fondato l’Aurobindo Ashram[7], famoso nel mondo .
Il suo Yoga integrale, le sue idee del super-umano e del super-mentale hanno portato un gran numero di devoti da tutto il mondo a Pondicherry.
Si stabilirono nell’Ashram e nel comune di Auroville per praticare gli insegnamenti di Aurobindo e della Madre.
Śrī Pundit , discepolo di Aurobindo e della Madre ha continuato il loro lavoro in maniera eccezionale. Dopo il suo Maha Samadhi, Śrī Shraddalu Ranade continua a ispirare molti sul percorso dello Yoga integrale.

Yogamaharishi Dr Svāmī Gitananda Giri fondò l’Ananda Ashram[8]nel 1968;  decine di migliaia di persone hanno ricevuto una formazione nel sistema della Rishiculture Ashtanga Yoga (Gitananda Yoga) attraverso l’Ashram e le sue sedi in tutto il mondo.
Svāmji era fermo nella sua convinzione del fatto che tutti i suoi studenti avessero una comprensione della Cultura indiana da cui lo Yoga è germogliato.
Conosciuto come il leone di Pondicherry, Svāmji ha fondato il Centro Internazionale di Istruzione e Ricerca per lo Yoga (ICYER[9]) così come lo Yoganjali Natyalayam[10]. Queste istituzioni di fama mondiale  sono coinvolte nella diffusione dello Yoga tra i giovani di Pondicherry e del mondo.
I suoi discepoli gestiscono più di 130 centri affiliati all’ICYER in tutto il mondo. La sua discepola e moglie Yogacharini Meenakshi Devi Bhavanani, è una delle eminenti Yogacharini del mondo Yoga moderno e ha servito numerosi comitati Yoga e di formazione, compresa il CCRYN [Central Council for Research in Yoga; Naturopathy[11]]. Membro del National Board for Yoga and Naturopathy del Ministero di AYUSH, insieme al figlio e discepolo Yogacharya Dr Ananda Balayogi Bhavanani, continuano il lavoro di Yogamaharishi.

L’idea di sport Yoga di Svāmī Gitananda ha catturato l’immaginazione dei giovani sia indiani che internazionali. Competizioni regolari di  Yogasana (Yoga Sport) sono condotte sotto la bandiera delle federazioni Yoga nazionali e internazionali di tutto il mondo.
Svāmī ji, ed ora il Dr. Ananda, sono stati coinvolti per molti decenni nella Ricerca Yoga presso l’ JIPMER [Jawaharlal Institute of Postgraduate Medical Education & Research, Government of India], istituzione di importanza nazionale che ha contribuito a numerosi lavori di ricerca nel campo dello Yoga, compresi quelli del dott. Gopal e dott. Madanmohan.
Lo sviluppo moderno della medicina ha fornito l’evidenza e le motivazioni della necessità d’integrare varie tecniche di guarigione tradizionali come Yoga, Naturopatia, Ayurveda e Siddha per promuovere la salute, la guarigione e longevità.
Il governo dell’India, tramite il Ministero dell’AYUSH [Ayurveda, Yoga & Naturopathy, Unani, Siddha, Sowa Rigpa and Homoeopathy[12]] , sta dando forte impulso nella promozione di tali sistemi.
I limiti della medicina moderna nella gestione dello stress, che provoca malattie psicosomatiche e croniche, sono viceversa la forza dei sistemi di cura tradizionali; quindi l’integrazione di entrambi i sistemi con un approccio olistico, consente di migliorare la qualità dell’assistenza fornita al paziente. Per affrontare le attuali sfide nella salute e nei sistemi di cura, è imperativo, per un progresso nella medicina,  includere l’approccio olistico della cura mediante lo Yoga.
La sapienza antica dello Yoga deve essere coniugata alle innovazioni della medicina  moderna per migliorare la qualità della vita in tutto il mondo.

Per la prima volta, probabilmente ovunque nel mondo, nell’università gli studenti di medicina, odontoiatria e infermieristica stanno ricevendo regolarmente la formazione nello Yoga.
Questo sta succedendo a Śrī Balaji Vidyapeeth dove tutti gli studenti del college di SBV [Śrī Balaji Vidyapeeth] sono formati rispetto alla potenziale integrazione dello Yoga con il sistema sanitario moderno. Questo viene fatto tramite CYTER[13], il Center for Yoga Therapy Education and Research operante a MGMC & RI[14] [Mahatma Gandhi Medical College and Research Institute], Pondicherry dal 2010. CYTER conduce, con un approccio scientificamente valido, il programma di Yoga terapia attraverso il suo Yoga Therapy OPD [Out Patient Department] e altre iniziative.
Negli ultimi sei anni ne hanno beneficiato 40.000 partecipanti.

CYTER ha un programma integrato di formazione per i futuri Yoga terapeuti, aiutando i pazienti a guarire dalle malattie e allo stesso tempo  a sviluppare una consapevolezza attraverso la ricerca scientifica.
CYTER è membro dell’IAYT[15][International Association of Yoga Therapists], l’Associazione Internazionale di Yoga terapia, la prima università con centro di Yoga terapia che in India ha ricevuto questo riconoscimento. Sono stati completati una dozzina di progetti di ricerca, molti altri sono in corso, mentre sono stati pubblicati 61 documenti in riviste di grande impatto.
CYTER svolge corsi di Yoga terapia a fronte dei quali rilascia certificati e un diploma PG [post graduate] che facilita l’ulteriore conseguimento di M. Phil e PhD in Yoga terapia.

Lo scenario Yoga di Chennai (Madras) ha avuto molte personalità eminenti, come Śrī Yogeshwar (TS Shankar), giornalista in pensione che ha scritto molti libri sullo Yoga. È stato coinvolto nell’insegnamento dello Yoga in molti enti di beneficenza, istituzioni e ospedali.
Il suo libro di testo sullo Yoga è un classico, ancora usato da molti college e università in India. Śrī Asana Andiappan, studente del Bangalore Sundaram e di Svāmī Gitananda, ha un posto speciale nella storia dello Yoga in Tamil Nadu attraverso il suo lavoro in Tamil.
Portare gli insegnamenti dello Yoga alle masse di Tamil Nadu nella loro madre lingua, oltre al coinvolgimento in un movimento sportivo Yoga, ha influenzato un gran numero di persone tamil a intraprendere la pratica dello Yoga. Sua moglie e i figli lo stanno aiutando nella sua opera.

Yogasana Alayam, nel Chennai, è stata coinvolta nella diffusione dello Yoga tra gli abitanti di Chennai per quasi mezzo secolo. Fondato da Śrī GM Svāmī , poi diretto per molti anni dal compianto Śrī Kalyana Sundaram, questo centro tiene lezioni regolari per i residenti di Chennai.
Śrī Kannaiah Yogi è stato uno degli straordinari Acharya [Maestri] nel campo dello Yoga, del Vedanta e del Tantra a Chennai, dove ha vissuto  per cui più di cento anni.
Il Prof. B Ramamurthy, eminente neurochirurgo e il Prof Saradha Subramanyam, eminente fisiologo della VHS  sono un punto di riferimento per molti medici che svolgono la ricerca sullo Yoga nel sud; come i loro epigoni,  non sono stati solo dei ricercatori di Yoga ma praticarono ciò che predicavano.

Un altro grande scienziato, il prof. TM Śrīnivasan dell’IIT [Indian Institutes of Technology], Chennai, è stato coinvolto nella ricerca Yoga  fino a quando non è partito per gli Stati Uniti, attualmente è il  Decano dello SVYASA[16][Svāmī  Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana].
Maharishi Arunachalam, del Gandhi Smarak Nidhi di Madurai, è stato fondamentale  nello Yoga diventando parte del movimento gandhiano nel sud dell’India. Śrī Arunachalam, un vero gandhiano, ha ispirato molti giovani a insegnare lo Yoga come servizio sociale.

La Fondazione di padre Dom Bede Griffith presso l’Ashram di Satchidananda, nel Shantivananm a Kulittalai vicino a Trichi, è fondamentale per molti indiani Cristiani che praticano lo Yoga nello spirito del dialogo indù-cristiano.
Il suo tentativo di unire concetti indiani e occidentali era unico; il suo Ashram è un omaggio alle sue idee.
Il Ramana Ashram di Thiruvannamalai, fondato dopo che il Santo Ramana Maharishi è stato coinvolto nel diffondere il suo insegnamento di “Chi sono IO?’.
Anche se lo Yoga come pratica non è insegnato lì attivamente, l’enfasi è su Bhakti [devozione] e Dhyana [meditazione].

PadmaŚrī Dr HR Nagendra, Cancelliere di S-VYASA e presidente di VYASA, situato nella bellissima Prashanti Kutiram di Jigani vicino a Bangalore, è stato  la forza trainante dietro il movimento VYASA.
Il  Dr R Nagarathna, MD, FRCP, MRCP si è dedicato allo Yoga dopo aver studiato ed è  diventato un’eccellenza nella medicina moderna. Ha seguito tutte le più importanti tradizioni Yoga nel Paese ed è accreditato nello sviluppo dell’approccio integrato come modello di Yoga terapia.

Nel 2002, Svāmī  Vivekananda, dello Yoga Anusandhana Samsthana (S-VYASA) che era una progenie di VYASA ma società separata, ha avuto il riconoscimento di status universitario dall’UGC [University Grants Commission], in virtù dell’essere una fondazione di ricerca Yoga che aveva stabilito l’alta qualità delle strutture di ricerca e per aver condotto solidi progetti di ricerca di base, clinica e applicata.
Da allora, S-VYASA è stato rivisto ed è stato approvato dall’UGC come Università di livello A dal pannello di revisione delle Università del MHRD [Ministry of Human Resources Development].
Il loro lavoro nella ricerca Yoga  e nella Yoga terapia è stata di grande valore  nello sviluppare le prospettive scientifiche dello Yoga negli ultimi decenni.
Ogni anno si svolgono una conferenza per la diffusione dello  Yoga e l’Olimpiade Himalaya Yoga per favorire l’idea dello Yoga come sport.
È stato associato alle migliori organizzazioni di tutto il mondo tra cui il centro MD Anderson Cancer Care , il NIMHANS[17][National Institute of Mental Health and Neurosciences], IISc, AIIMS, KWA Kuratorium Wohnen, Karuna Truste e molti altri nelle principali aree di Yoga terapia, educazione e ricerca.

Migliaia di insegnanti di Yoga sono stati addestrati attraverso un  programma unico del corso di istruttore di Yoga e molte migliaia di bambini hanno partecipato ai Campi di sviluppo della personalità tenuti sistematicamente dalla prima alla decima classe.
Il primo documento di ricerca del VYASA, lo Yoga per l’asma bronchiale,  uno studio verificato, fu finalmente accettato dal Medical Journal inglese nel 1985 dopo tre anni di recensioni rigorose.
Da allora VYASA e S-VYASA hanno pubblicato più di 350 articoli sullo Yoga, indicizzati da riviste nazionali e internazionali.
Il NIMHANS (di Bangalore, sotto la guida del dott. T. Desiraju) e la Manipal University, sotto la guida della dott.ssa Krishna Bhat, hanno svolto  una grande quantità di ricerca sullo Yoga.

Il Dr BN Gangadhar continua il ricco retaggio del NIMHANS, ed ha diretto il Centro avanzato per lo Yoga negli ultimi dieci anni con numerose pubblicazioni di grande impatto.
Sant Keshavdas con il suo Nada Yoga ha avuto grande influenza presso Karnataka nell’orientamento verso una vita spirituale e yogica.
Maestro di Harikatha,  ha affascinato migliaia di persone con la magia della mitologia  e spiritualità indiane.
L’Andhra Pradesh negli ultimi tempi ha visto una grande ondata di entusiasmo verso lo Yoga; gran parte del merito va allo Yogi Sitaramaih (Yogi Ram) che è stato un pioniere in questo campo. Ufficiale di polizia in pensione, la sua dedizione per lo Yoga ha ispirato molti alla pratica di questa grande arte.

Yogi Balaih Kovuru è un altro che ha svolto un ruolo importante nell’insegnamento Yoga dell’Andhra Pradesh. Anche lui studente di Svāmī  Gitananda, pubblica in inglese e telegu la rivista “Yoga Tara“.
Śrī Praveen Kapadia e la sua famiglia come così come Śrī Venkata Reddy hanno inoltre influenzato molti in Andhra.
L’Istituto di Yoga di Smt Rajalakshmi Devi Bahadur in Thirupathi ha contribuito immensamente attraverso il suo lavoro nell’educazione e nella ricerca Yoga.
È stata una carismatica Yogini che ha servito la causa della diffusione dello Yoga sia  dentro che fuori dall’India prima del suo prematuro decesso. Nel Visagapattinam,  l’Istituto per Coscienza, ha svolto una grande mole di ricerca sullo Yoga, mentre il Vemana Research Institute di Secundrabad è stato  all’avanguardia della ricerca Yoga nell’Andhra.

India Centrale

L’Università di Sagar, nel Madhya Pradesh, è stata in prima linea nel portare insegnamenti tradizionali dello Yoga nel mondo accademico. Gran parte del merito va al dott. Joshi che, su mandato di Svāmī  Kuvalayananda, ha costruito un formidabile Dipartimento Yoga nell’Università.
Il suo lavoro è stato continuato negli anni successivi dal dott. Ganesh Shankar (direttore del Consiglio centrale per la ricerca di Yoga e naturopatia quando era dipendente del Ministero della Salute e del Benessere della Famiglia).

Nel Bhopal, il  Prof SV Rao del  Collegio Medico Governativo, è stato una figura ispiratrice  sia per la Ricerca Yoga  sia come fisiologo; come Yogi ha propagato una visione scientifica dello Yoga su molte piattaforme.
Yogarathna KM Ganguly, un uomo d’affari di successo divenuto Yogi,  è stato un esempio di come sia possibile combinare la Sādhana Yoga con il successo materiale. Anche molto anziano continua la pratica delle posizioni Yoga meglio di molti giovani.

India Occidentale

La parte occidentale dell’India ha visto la nascita dell’Università di spirituale mondiale Brahma Kumaris[18], grande istituzione che diffonde la meditazione Rāja Yoga.
Dal  centro presso Monte Abu, si sé diffusa attraverso l’India e il mondo. Fondata negli anni ’30 di Brahma Babu (1880-1969), attualmente diretta da Dadi Prakash Mani[19], il Brahma Kumaris insegna che, rivolgendoci al nostro l’interno possiamo renderci conto che siamo una pura anima pacifica. Suraj Karan Jindel, di Jaipur è stato acclamato come “Uomo del Nauli ” per le sue impeccabili  dimostrazioni di Nauli Kriya e degli altri shat Karmas. Avvocato di successo, è stato determinante nel creare  grande interesse per lo Yoga nel Jaipur e nel Rajasthan.

Il Dr. Virendra Singh, che ha svolto diverse ricerche sullo Yoga, ha progettato il misuratore per pazienti asmatici Pink City Flow.
Nello stato del Maharashtra si annoverano, per lo Yoga,  due illustri discepoli di Paramahans Madavdasji che hanno creato nel mondo famosi istituti di Yoga.
Svāmī Kuvalayananda la Fondazione Kaivalyadhama[20] a Lonavla, mentre Śrī Yogendra ha fondato lo Yoga Institute[21] a Santa Cruz presso Mumbai (già Bombay).
Svāmī  Kuvalayananda (1883-1966), conosciuto come Jagannath Ganesh Gune prima di diventare Sanyasa, si è dedicato alla causa dello Yoga scientifico, fondando  Kaivalyadhama nel 1924 e il noto periodico  “Yoga Mīmāṃsā[22]”.
A Svāmī  Kuvalayananda si deve in larga misura il fatto che lo Yoga sia diventato materia per le scuole e le università di yoga sostituendo gli Ashram  tradizionali. Molte eminenti personalità, come Mahatma Gandhi e Jawaharlal Nehru,  erano soliti seguire i suoi consigli per quanto riguarda lo Yoga e la Yoga terapia.

Śrī OP Tiwariji, riconosciuto come uno degli esperti di yoga più anziani dell’India è attualmente il Presidente dell’Indian Yoga Association[23] e presidente del Consiglio per l’accreditamento Internazionale dello Yoga.
Il Kaivalyadhama, negli ultimi nove decenni,  ha prodotto ricerca letteraria e scientifica nel campo dello Yoga e Conferenze sullo Yoga a livello nazionale e internazionale.
Śrī RS Bhogal è Assistente alla ricerca, mentre il dott. BR Sharma è preside del GS College di Yoga e sintesi culturale.
Śrī Subodh Tiwari è l’abile amministratore di Kaivalyadhama mentre MV Rajapurkar, MV Bhole, TK Bera, RK Bodhe, MM Gore, PV Karambelkar, ML Gharote e SL Vinekar hanno contribuito a una maggiore comprensione dello Yoga attraverso  loro ricerca scientifica e letteraria.

Śrī KS Joshi, su mandato di Svāmī  Kuvalayananda, si è recato presso l’Università Sagar  dove ha sviluppato uno dei migliori dipartimenti Yoga dell’India.
L’Istituto Yoga a Santa Cruz in Mumbai è una testimonianza permanente delle intuizioni del grande Yogi Śrī Yogendra che lo fondò nel 1918. Pioniere nel portare lo Yoga in Occidente,  ha fondato nel 1919 il primo Istituto Yoga in America, a Harriman Tuxedo Park, New York.
Allievo di Paramahamsa Madhavdasaji, ha posto l’enfasi sullo “Yoga del pare di famiglia“. Yoga per il mondo moderno,  è uno degli insegnamenti del centro di cui hanno beneficiato molti dirigenti hanno.

Śrī Yogendra ha ricevuto l’iniziazione Yoga dal suo Gurū, nel suo Ashram a Malsar,  dove rimase per due anni e mezzo,  sentiva che lo Yoga è una scienza di vita essenziale che porta giovamento ai singoli e alla collettività.
Nei primi anni del suo impegno per rendere popolare lo Yoga, è stato assistito da sua moglie, madre Sitadevi, prima donna a scrivere un libro sullo Yoga per donne.
Suo figlio e attuale Presidente, il dottor Jayadeva Yogendra, abilmente supportato da sua moglie Smt. Hansaji Yogendra, è vicepresidente della Indian Yoga Association, Presidente di il Comitato di certificazione della qualità Consiglio dell’India e presidente di Consiglio Internazionale di Yoga.
Essi hanno sistematizzato i loro insegnamenti sullo Yoga esperienziale, per cui lo Yoga Institute[24] è una scuola dove si può imparare l’arte di vivere. I programmi formativi degli insegnanti (iniziati nel 1958) hanno istruito migliaia di sadhaka portando così il messaggio Yoga a tutti.
L’Istituto Yoga ha pubblicato molti libri sullo Yoga di cui quattro sono stati conservati nella “cripta della civiltà” (presso la Oglethorpe University,USA  che sarà aperta fra  6000 anni, nell’8113).
Il lavoro di ricerca dell’istituto nei settori dell’educazione, indologia e terapeutica è stato pubblicato in libri e riviste nazionali e internazionali.
Di recente Śrī Hrishi Yogendra, e sua moglie Pranee Yogendra, hanno ha iniziato a interessarsi attivamente al funzionamento dell’Istituto, con il coinvolgimento della terza generazione del leggendario Yogendra. Smt. Hansaji riassume la loro missione dicendo: ” Il compito degli insegnanti Yoga dell’Istituto è garantire che i loro studenti diventino migliori collaboratori  e migliori esseri umani “. Dr. Jayadeva aggiunge, “l’obiettivo dello Yoga è la crescita della coscienza ” rendendo in tal modo chiaro l’obiettivo dello Yoga Institute.

Padma Vibhusan Śrī BKS Iyengar,  che ha lasciato il suo corpo all’età di 96 anni, si recò a Pune nel 1937 su invito del Deccan Gymkhana Club. Si stabilì lì e fondò il Ramamani Iyengar Memorial Yoga Institute.
Il suo sistema, noto come Iyengar Yoga ha un seguito in tutto il mondo.
Il suo libro “Light on Yoga” rimane uno dei migliori manuali di istruzioni per lo Yoga ed è il libro di testo standard per le competizioni Yogasana nel movimento Yoga Sports.
Questo libro, pubblicato per la prima volta nel 1966, è ancora in fase di ristampa ed è stato tradotto in 28 lingue.
Successivamente ha scritto 30 libri tra cui Light on Prāṇāyāma, Light on Yoga Sūtra di Patañjali, Light on Ashtanga Yoga, Light on Life, Core of the Yoga Sutras e Yoga for Sports.
Ha innovato il modo in cui gli studenti potevano raggiungere la precisione nella loro pratica di asana con lo sviluppo di oggetti Yoga, incluso l’ormai famoso tappetino Yoga.
Questi accessori per la pratica Yoga hanno aiutato malati, disabili, anziani e deboli a praticare efficacemente le asana.

Invitato per la prima volta in Occidente dal famoso violinista Yehudi Menuhin nel 1953, ha poi portato Yoga in tutti gli angoli del mondo.
Il suo ultimo viaggio è stato all’età di 93 anni in Cina, dove ha insegnato personalmente a 1200 appassionati cinesi.
È stato nominato da Time Magazine come una delle 100 persone più influenti nel mondo; persino l’Oxford English Dictionary definisce Iyengar come una forma di Yoga.
Oggi ci sono insegnanti di Iyengar Yoga certificati in 80 paesi e circa 75 articoli di ricerca scientifica provenienti da università di tutto il mondo sull’efficacia dell’Iyengar Yoga come modalità terapeutica per i disturbi della salute.

Sua figlia (Geeta Iyengar) e suo figlio (Prashant Iyengar) sono ora in prima linea nel guidare i suoi studenti in  centri sparsi in tutto il mondo.
Śrī BKS Iyengar è stato il presidente fondatore della Indian Yoga Association, associazione autoregolante di tutte le principali tradizioni Yoga viventi dell’India.
YogaŚrī Ma Yoga Shakti a Gondia nel Maharasthra è stata un esempio della Shakti femminile nel campo dello Yoga. Discepola di Svāmī  Satyananda, ha tracciato il suo nuovo percorso che enfatizza la Bhakti (devozione) nel percorso Yoga.

India Orientale

Svāmī  Satyananda e i suoi discepoli hanno realizzato  la Bihar School of Yoga[25] che è stata un riferimento per i ricercatori dello Yoga.
Con numerosi rami in tutto il mondo e Australia in particolare, Svāmī  Satyananda costruì la Bihar School of Yoga sul retro del Gange a Munger negli anni ’60.
L’approccio di Svāmī  Sivananda, comprende Yoga, Vedanta e tradizioni tantriche, Yoga come mezzo per ottenere e controllare le energie psichiche.
Una pratica del BSY è lo Yoga Nidra,  che è stata sviluppato da Satyananda. Svāmī  Niranjananda continua l’opera del suo Gurū, dopo che Svāmī  Satyananda raggiunse Maha Samadhi. L’Ashram ad un certo punto stava per costituirsi come università sotto il nome  di Bihar Yoga Bharathi  con un master in scienze dello Yoga, poi non realizzato a causa di una serie di eventi.

La Ramakrishna Mission[26] ha continuato il movimento Bhakti Yoga avviato da Svāmī  Vivekananda[27] e diffuso in tutto il paese. Il principale Ashram (Belur Mutt) a Calcutta si trova di fronte al fiume vicino al  il santuario di Kali (Dakshineshwar) dove Ramakrishshna aveva esperienze mistiche.
Gli Svāmī  di questo ordine sono noti per la loro grande saggezza e compassione;  la missione ha realizzato un gran numero di progetti sociali per la popolazione svantaggiata. Un altro degli scopi di questa missione è la traduzione dei testi della cultura indiana. L’attività svolta nel nord-est insieme al Vivekananda Kendra[28] è stata di vitale importanza nel mantenere l’integrità dell’India.

Lo Yogodha Satsangha[29], il ramo indiano della comunione di autorealizzazione, è stato fondato da Svāmī  Yogananda,  ha rappresentato un riferimento per molti occidentali rispetto alla pratica di Yoga attraverso il mezzo del Kriya Yoga.
Il suo famoso libro “Autobiografia di uno Yogi” ha costituito  un punto di partenza nel viaggio spirituale di molti occidentali.
Il suo Gurū, Śrī Yukteshwar, e Śrī Ram Gopal Mujumdar (Svāmī  Kanakananda) erano stati Gurū di Svāmī  Gitananda,  discepoli di Śrī Lahiri Mahasaya. Bikram Chowdhary la controversa Star dello Yoga negli Stati Uniti, fondatore dell’Hot Yoga, afferma di essere un discendente di Svāmī  Yogananda.

Svāmī  Ritajananda Sarasvathi,  nel Patna Yoga Vidyalaya , ha rappresentato una grande ispirazione per il popolo di Patna attraverso il suo Yogashram e le sue pubblicazioni.
È stato membro del Central Council for Research in Yoga & Naturopathy, e un grande esempio della Tradizione Yoga Sivananda.
Niren Mujumdhar  è stato li spirito guida per il movimento  dello Yoga sportivo in India come segretario generale della Federazione Indiana Yoga a Calcutta.
Il suo tentativo di unificare i partecipanti allo Yoga sportivo  secondo uno standard, in qualche misura ha raggiunto lo scopo. Il suo lavoro,  con Svāmī  Gitananda e Śrī Gurupriya in Italia, ha facilitato il percorso della Federazione Internazionale Yoga che organizza in tutto il mondo e con grande successo  i Campionati di Yogasana.

India Del Nord-Est

Svāmī  Sivananda di Guvahati, il Vivekananda Kendra insieme alla Ramakrishna Mission , hanno avuto un ruolo importante nel mantenere  vivi la cultura indiana e lo Yoga nella parte nord-orientale dell’India, spesso trascurata.
Anche Animesh Dhar ha svolto un lavoro efficace sullo Yoga in questa regione.

India Del Nord

L’ Università Hindu[30] di Banaras [BHU] è stata attivamente coinvolta nella ricerca nei settori della Yoga terapia e dell’educazione allo Yoga, con lo Yoga Sādhana Kendra presso il Malaviya Bhawan[31].
Il Prof. TR Anantharaman, dell’ Institute of Technology, BHU e presidente dell’Accademia Indiana di Yoga, ha contribuito immensamente all’unificazione della scienza Yoga antica e moderna attraverso le sue opere letterarie e lezioni in l’India e nel mondo. Attualmente dirige l’Ashram Atmadeep Gurgaon vicino a Delhi.
Il Prof Dr KN Udupa (direttore dell’Istituto di Scienze mediche) e il Prof. RH Singh (esperto di Kaya Chikitsa), hanno contribuito alle prime ricerche Yoga che sono divenute uno standard per gli altri ricercatori nel settore. Il loro lavoro teso a stabilire protocolli di Yoga terapia per vari disturbi è molto apprezzato.
Śrī UA Asrani  è e un altro scienziato che ha avuto un grande ruolo nel lavoro Yoga presso la BHU prima di stabilirsi a Lucknow.

Svāmī Sivananda Sarasvati, medico originario dell’India meridionale, si stabilì a Rishikesh dopo essere divenuto un Sannyasi.
Lì ha fondato  il Sivananda Ashram nel 1932 e la Divine Life Society[32] nel 1936.
Nel 1948 ha inoltre fondato la Yoga Vedanta Forest Academy[33], presso la quale si sono formati centinaia di studenti.
Svāmī  Sivananda ha cercato di semplificare i concetti dello Yoga e del Vedanta in consigli pratici per l’uomo moderno. I suoi discepoli hanno diffuso il suo insegnamento, che integra le visioni  Yoga e Vedanta,  in tutto il mondo.

Svāmī  Chinmayananda ha fondato  la Chinmaya Mission[34], che ha fatto un ottimo lavoro nella diffusione della Bhagavad Gita. Svāmī  Vishnudevananda ha fondato lo Sivananda Ashram[35] in Canada e presso la diga di Nayar, nel Kerala.
Svāmī  Cidananda[36] ha contribuito a consolidare la Divine Life Society come un ordine mondiale attraverso il suo servizio basato sull’altruismo e la devozione.
Svāmī  Satchidananda e Sami Jyothirmayananda hanno portato gli insegnamenti di Shivananda nell’occidente fondando centri a Yogaville e Miami.
Svāmī  Satyananda ha fondato la Bihar School of Yoga[37] a Munger e il Sivananda Mutt a Ganga Darshan.
Svāmī  Venkatesananda ha portato gli insegnamenti di Śrī Svāmī  Sivananda in varie parti del mondo,  mentre Svāmī  Kṛṣnānanda[38] ha mantenuto la Tradizione del Gurū a Rishikesh.
Questi sono solo alcuni dei discepoli più noti che hanno portato avanti l’insegnamento del loro grande Gurū.

L’Università di Gurukula Kangri  fu fondata il 4 marzo 1902 (sulla riva del Gange a una distanza di circa 6 km. di Haridwar) da Svāmī Shraddhanandaji con l’obiettivo di ravvivare l’antico Sistema di istruzione indiano Gurukula.
Questa istituzione fu creata allo scopo di fornire un’alternativa indiana alla politica educativa di Lord Macaulay,  attraverso l’insegnamento di letteratura vedica, filosofia indiana, scienza Yoga, cultura indiana moderna, scienze e ricerca.
L’Università è interamente finanziata dal governo indiano. Questa università è famosa per l’eccellenza nel campo degli studi orientali quali i  Veda, il sanscrito, la filosofia ecc.
Nel 1984, grazie al Dr. Ishwar Bhardwaj, fu posata un’altra pietra miliare della facoltà di studi orientali, con l’istituzione del Dipartimento di Yoga, attraverso il quale si sono propagate in India e all’estero l’antica cultura e scienza indiane.
Il dipartimento Yoga ha avviato i corsi per il rilascio del Diploma in Yoga.
Questo è stato un importante passo avanti nel campo degli studi orientali di questa università.
Il dipartimento Yoga di questa università ha avuto un ruolo fondamentale per portare, in tappe successive (dal 1990 al 1996) al riconoscimento dello Yoga a livello di laurea, di Master, di specializzazione e dottorato di ricerca.
Ulteriore sviluppo si è avuto con l’istituzione del Dipartimento di coscienza umana e yogica nel 2002 Dipartimento che ha contribuito al raggiungimento dell’obiettivo della propagazione dell’antica scienza indiana dello Yoga tra gli aspiranti delle nuove generazioni, sia in India che all’estero.
Gli studenti che hanno completato il loro lavoro di ricerca e ottenuto il Dottorato di ricerca (Ph.D.), lavorando in varie città dell’India e all’estero come Stati Uniti, Russia e Cina ecc.
Il dipartimento si è anche diffuso con sue emanazioni firmando convenzioni (MOU) con varie istituzioni di Yoga straniere in Cina, Spagna ecc.

Svami Rama dell’Himalaya (1925- 1996), è stato cresciuto sin dalla prima infanzia da un grande Yogi, Bengali Baba (circa 1820-1981).
Ha servito per circa vent’anni come Shankaracharya di Karvirapitha in Nasik, poi ,a metà degli anni ’60, costruì un Ashram (Sadhanamandir), sulle rive del Ganga a Rishikesh.
La sua missione, tuttavia, era quella di andare in occidente (1969) per dimostrare alla comunità scientifica che nella mente esiste molto più di quanto la scienza potesse concepire, dando dimostrazioni nei laboratori scientifici (presso la Fondazione Menninger, negli Stati Uniti) di abilità yogiche, inclusi il primo studio EEG di Yoga nidra, studi del controllo della funzione cardiaca e telecinesi .
Ha inoltre fondato l’Istituto himalayano di Scienza e filosofia Yoga (inizialmente a Minneapolis, MN, poi a Chicago, Illinois e infine con il campus dell’Istituto Himalayano di Honesdale, Pennsylvania).
Nel 1992 tornò definitivamente nel Nord L’India per realizzare il sogno del suo maestro di creare un ospedale e una scuola di medicina a Uttarakhand (attualmente l’ospedale dell’Himalayan Institute e la Svāmī Rama University. Nella sua opera è  stato assistito da numerosi discepoli, sia Indiani che americani (Mahamandaleshvara Svāmī Veda Bharati (1933-2015) che ha costruito lo Svāmī Rama Sadhakagram, a Rishikesh nel 2004; Pandit Rajmani Tigunait, che ha assunto la direzione dell’Honesdale Institute negli Stati Uniti; Svāmī Jnaneshvara Bharati, creatore dell’eccellente Yoga sito Web www.Svāmīj.com).

Il successore di Veda Bharati, Svāmī Ritavan Bharati, è il precettore spirituale dell’Association of Himalayan Yoga Societies International (AHYMSIN) fondata da Svāmī Veda Bharati. La Dev Sanskriti Vishwavidyalaya (DSVV), presso Haridwar, è un’università dedicata alla confluenza dell’educazione tradizionale con la scienza e la spiritualità. Ha lo scopo di promuovere e propagare gli aspetti  scientifici e filosofici dello Yoga attraverso i suoi numerosi corsi (certificato, Diploma, UG, PG e PhD), ricerche, conferenze e workshop.
L’università ha tre centri: il Centro di Coscienza e Scienze Yogiche, il Centro di salute olistica e il centro di Medicina Complementare  e alternativa.
I settori di cui si occupa sono Yoga, Ayurveda, Terapie naturali, Panchkarma, Salute energetica, Psicoterapia, Biofeedback, Omeopatia, Unani, Dieta-nutrizione, guarigione spirituale e moderne tecniche medicinali per diffondere consapevolezza, prevenire e combattere i disturbi.
La tradizione yogica seguita e propagata è il Pragya Yoga, sistema olistico per l’armonizzazione dei tre corpi (fisico, sottile e causale), unendo asana e  prāṇāyāma al canto dei mantra. Questi Pragya Yoga asana e Pragya Sādhana per la salute, lo stress ed i problemi correlati, sono stati proposti da Yug Rishi Pt. Shriram Sharma Acharya (1911-1990, fondatore di Shantikunj).
L’università sotto l’egida e insegnamenti del suo Gurū e del Dr. Pranav Pandya (Cancelliere, DSVV) sta ottenendo numerosi riconoscimenti accademici nel campo dello Yoga, ed è riconosciuto e ben accreditato da UGC, ISO e NAAC per i suoi successi.

Una delle maggiori influenze sullo Yoga in india negli ultimi decenni è stato Baba Ramdev[39] (Ramakrishna Yadav).
Famoso per la diffusione dello Yoga tra gli indiani attraverso la televisione e i suoi campi di Yoga di massa e per l’insegnamento a molte celebrità.
È diventato un noto insegnante Yoga, nel 2003 ha iniziato apparire su Aastha TV in una serie promozionale dello yoga.
Lo spettacolo ha dimostrato di essere molto popolare tra il pubblico e ha ottenuto un grande seguito.
Nel 1995, insieme ad Acharya Balkrishna (un esperto di Ayurveda) ha costituito il  Divya Yoga Mandir Trust[40].
Il centro, presso il Kripalu Bagh Ashram di Haridwar, ospita il Patañjali Yogpeeth, (uno del più grandi Istituti Yoga dell’India dedicato alla promozione e sviluppo dello lo Yoga e dell’Ayurveda) l’Università Patañjali , avviata nel 2006.

Svami Bharat Bhushanji[41] è un altro Gurū Yoga che ha fondato nel 1973, all’età di 21 anni lo Yogashram Mokshayatan[42] a Saharanpur.
La sua missione e visione di “Bharat Yoga “mira a mantenere viva l’essenza spirituale della cultura indiana  dello Yoga moderno (come Bharat Varsh è il patria della scienza dello yoga). Uno di i suoi numerosi contributi sono  gli “Yoga Gatis” (movimenti yogici); una visione scientifica per fornire benefici alla salute anche a coloro che non hanno conoscenza dello Yoga.
Ha inoltre sviluppato diverse tecniche di meditazione per diffondere l’aspetto spirituale dello Yoga, non solo quello fisico. L’ex Primo Ministro Sh Atal Behari Vajpayee dopo aver assistito al suo Yoga le abilità ,nel 1978, lo chiamava amorevolmente” Manu vivente’.

Nel corso dei decenni il Mokshayatan Yogashram ha ispirato la gioventù con il motto “Śakti- Saṃyam –  Sevā” [energia/abilità, controllo, servizio] attraverso diverse piattaforme (Live Blood Bank, Sanskara Shiksha, Missione Rashtra Vandna, palestre Yoga, Forum sull’istruzione ecc.).
Ha inoltre dato avvio agli incontri spirituali per conto del Governo a Rishikesh nel 1990 attraverso il 1 ° Festival Internazionale dello Yoga che ha celebrato il suo Giubileo d’argento nel 2015. Il Mokshayatan ha anche iniziato l’addestramento Yoga per esercito, forze paramilitari, polizia, ricercatori, accademie amministrative e di polizia, industrie e carceri ecc. Svāmji è stato il primo Yogi a ricevere il premio ‘Padma Shri ‘del governo indiano in 1991 e il riconoscimento dall’Università CCS per il contributo dato allo Yoga.
Il Mokshayatan Yogashram, attraverso i suoi centri  nazionali e internazionali, impartisce l’educazione allo Yoga attraverso corsi, seminari,  programmi TV e una vasta gamma di libri e cd.
La figlia, Acharya Pratishtha, sostiene la missione e visione spirituale di suo padre diffondendo il messaggio a tutte le classi e masse nel mondo.

Il Consiglio centrale per la ricerca di Yoga e naturopatia (Central Council for Research in Yoga & Naturopathy- CCRYN[43]) è il vertice  di tutto lo Yoga e la Naturopatia in India. Negli ultimi decenni hanno fatto un ottimo lavoro nella diffusione dello Yoga come terapia e nella ricerca ed educazione sullo Yoga.
Diretto inizialmente da Svami Direndra Brahmachari,  poi dal dott. Naresh Kumar Brahmachari,  ha sviluppato il Consiglio in una struttura formidabile.
Svami Direndra Brahmachari è stato uno degli Yogi indiani più famosi durante il periodo di Indira Gandhi che è stata allieva di questo Yogi anticonformista.
Fondatore dello Vishwayatan Yogashram a Delhi e il suo Ashram a Jammu,  ha fatto notizia possedere una fabbrica di armi.
Dopo la sua prematura scomparsa in un incidente con l’elicottero, il governo indiano ha preso il controllo dell’Ashram a Delhi che ora opera come Istituto Nazionale per lo Yoga Morarji Desai (MDNIY[44]).
Il direttore attuale, Dr Basavaraddi, vi ha fatto confluire tutte le principali tradizioni di Yoga, insieme all’Indian Yoga Association (IYA) e la Settimana nazionale dello Yoga che si tiene ogni anno nei locali di MDNIY.
L’Organizzazione mondiale della sanità, nel 2013, gli ha riconosciuto  il ruolo di centro  Collaborativo per la medicina tradizionale (Yoga).

La ricerca sullo Yoga è stata eseguita in un modo esemplare presso l’All India Institute of Medical Sciences (AIIMS) di  Nuova Delhi. I Professori  BK Anand,  Baldev Singh e GS Chhinna sono stati  tra i primi scienziati a esplorare i fenomeni quali la sepoltura sottoterra per molte ore, l’arresto dei battiti del cuore ecc.
Più tardi molti altri ricercatori si sono dedicati a tali ricerche, una grande quantità di il lavoro continua svolto  dall’AIIMS, grazie ai semi piantati da eminenti scienziati come il Prof Ramesh Bijlani  (fondatore della Clinica Integrale di Salute).

Il Dr W Selvamurthy, (già responsabile del settore ricerca e sviluppo (Scienze della vita e Cooperazione Internazionale presso  il Defence Research and Development Organisation del Governo dell’India) è stato un ricercatore di alto livello e il suo lavoro con l’addestramento Yoga del personale dell’esercito indiano è stato di grande valore in luoghi come il ghiacciaio Siachin.
Il suo lavoro sullo stress e nella fisiopatologia  dell’ipertensione essenziale è stato altamente innovativo. Attualmente,  in qualità di presidente dell’Amity Science, Technology and Innovation Foundation, Noida, rimane uno dei gli esseri umani più umili e un grande esempio per i giovani scienziati .

La casa editrice Motilal Banarsidass [45], ha recentemente completato cento anni del suo  meravigliosi servizio alla causa della letteratura indiana, avendo  pubblicato praticamente tutti i testi di indologia. L’opera dei fratelli Jain è per questo meritoria e degna di riconoscimento.

India Del Nord-Ovest ????

Direndra Brahmachari,  (Ashram di Jammu)  e i Prof RC Gupta e GD Sharma, (Università di Himachal) hanno avuto un ruolo importante  nella diffusione dello Yoga nella zona nordoccidentale.
Grazie a loro il Dipartimento dell’HP University Yoga è rinomata in tutto il paese.

La Chinmaya Mission[46] con il suo[47] Sidhbari Ashram ha diffuso efficacemente il messaggio di Svāmī Chinmayananda (1926-1993) e la sua Gita Yagnas.

Svāmī Chinmayananda, un grande oratore, era noto per la sua abilità nello spiegare i concetti più difficili in modo semplice.
Ha ispirato molti giovani ad intraprendere il cammino del Karma Yoga e servire la madrepatria diffondendo il messaggio della Gita in ogni angolo dell’India.
L’insegnamento vedico di Svāmī Chinmayananda è  continuato dai Sannyasi dell’ordine Chinmaya,  sotto l’abile guida del carismatico Svāmī Tejomayananda.

Svāmī Mitrananda sta ottenendo grandi risultati nel passaggio del messaggio Yoga al livello dei giovani e dei bambini. Gli Svāmī di questo ordine sono noti per le loro grandi capacità oratorie e gli Ashram di Chinmaya sono diffusi in tutta l’India.
Le scuole residenziali Chinmaya, che hanno elevati standard educativi, pongono l’accento sula cultura indiana cultura.

Svāmī Shyam, con il suo istituto di meditazione internazionale di Kullu diffonde l’insegnamento  dell’Advaita Vedanta [Vedanta non-duale, monistico] con grande seguito in Europa e Canada.

Brahmarishi Vishwatma Bawra, con il suo Ashram a Pinjore, Haryana, è stato un magnifico personaggio: eloquente relatore sullo Yoga e sulla filosofia indiana,  ha tenuto moltissime  conferenze in tutta l’India e nel  mondo.
Svāmī Yogananda e altri discepoli del suo Ashram stanno portando avanti il suo lavoro.
Fino a Svāmī Jyothirmayananda, un discepolo di Svāmī Sivananda, non c’era nessuno a diffondere il suo messaggio in India.

Il Yogirathna Dr Shashi Bhushan Mishra (un medico che ha dedicato la sua vita a servire il suo Guru) ha fondato il capitolo indiano dell’ International Yoga Society presso Ghaziabad nell’Uttar Pradesh nel 1978, ha pubblicato tutti i suoi libri  e la rivista Yoganjali.
Insieme a sua moglie, gestisce una clinica e un orfanotrofio nel nome del loro Guru.

divisore fantasia geometrica

[1]N.d.T. Gurukula गुरुकुल, letteralmente ‘la residenza del Maestro’’, indentifica i luoghi di apprendimento intorno ai grandi Maestri, i Gurū, .presso i quali  l’aspirante studente si trasferiva. Sul tema vedi anche:
www.academia.edu – GURŪ SISHYA PARAMPARA THE
RESERVOIR OF AUTHENTIC RISHICULTURE YOGA

[2]Krishnamacharya Yoga Mandiram,  www.kym.org

[3]Krishnamacharya Healing and Yoga Foundation, khyf.net

[4]Isha Foundation, isha.sadhguru.org

[5]Sivananda Ashram
sivananda.org – neyyardam

[6]sri svami aurobindo

[7]Aurobindo Ashram,  www.sriaurobindoashram.org

[8]Ananda Ashram,   www.anandashram.org

[9]International Centre for Yoga Education and Research  www.icyer.com

[10]icyer.com

[11]Central Council for Research in Yoga & Naturopathy,  ccryn.gov

[12]Ayurveda, Yoga & Naturopathy, Unani, Siddha, Sowa Rigpa and Homoeopathy   ayush.gov

[13]Center for Yoga Therapy Education and Research,   sbvu.ac

[14]sbvu.ac

[15]International Association of Yoga Therapists, www.iayt.org

[16]Svāmī  Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana,   svyasa.edu

[17]National Institute of Mental Health and Neurosciences, nimhans.ac

[18]Brahma Kumaris  www.brahmakumaris.org

[19]www.brahma-kumaris.com/dadi-prakashmani

[20]Kaivalyadhama,  kdham.com

[21]Yoga Institute,  theyogainstitute.org

[22]Yoga Mīmāṃsāwww.ym-kdham.in

[23]Indian Yoga Association, www.yogaiya.in

[24]theyogainstitute.org

[25]Bihar School of Yoga,   www.biharyoga.net

[26]Ramakrishna Mission,   belurmath.org

[27]sri svami vivekananda

[28]Vivekananda Kendra,  www.vrmvk.org

[29]Yogodha Satsangha, www.yssofindia.org

[30]Banaras Hindu University,  www.bhu.ac.in

[31]Malaviya Bhawan  www.bhu.ac.in

[32]Divine Life Society.  www.dlshq.org

[33]sivanandaonline.org

[34]Chinmaya Mission www.chinmayamission.com

[35]Sivananda Yoga Vedantasivananda.org

[36]sri svami cidanandaji maharaj

[37]Bihar Yoga Bharati,  www.biharyoga.net

[38]sri svami krsnanandaji maharaj

[39]www.nationalheraldindia.com

[40]Patanjali Yogpeeth, Divya Yog Mandir  www.divyayoga.com

[41]www.yogaiya.in – swami bharat bhusan

[42]Mokshayatan International Yog Ashramwww.bharatyog.com

[43]Central Council for Research in Yoga & Naturopathy,   ccryn.gov.in

[44]Morarji Desai National Institute for Yoga, www.yogamdniy.nic.in

[45]Motilal Banarsidass, www.mlbd.in

[46]Chinmaya Mission,   www.chinmayamission.com

[47]Sidhbari Ashram,   www.chinmayamission.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!